DAI CREATIVITY DAYS
ALL'OPEN CHALLENGE

Storia di un caso di successo nato in Phoenix Factory

Success Case

La storia di successo

Il format creativity days nascono con l'obiettivo di affrontare gli obiettivi di sostenibilità QUALITY EDUCATION , DECENT WORK e INDUSTRY & INNOVATION. 

Il format, nato su iniziativa di Jacopo Naidi - tra le altre cose, fondatore di Phoenix Factory - consiste nella realizzazione di pomeriggi di progettazione interdisciplinare tra giovani studenti e studentesse di facoltà differenti dell'Università di Ferrara. Attraverso alcune metodologie di "game storming" i Creativity Days permettono ad un partner di Phoenix Factory di ottenere un progetto di innovazione - principalmente culturale - implementabile nella propria Azienda, Associazione o Ente ideato dai giovani nella cui provincia il Partner ha sede. 

I creativity days hanno riscosso subito l'entusiasmo della comunità studentesca di riferimento; grazie inoltre al supporto - anche in termini di risorse economiche - del Fondo Culturale dell'Università di Ferrara, il format si è ripetuto nelle location più caratteristiche della città Estense. I risultati tangibili ottenuti dall'iniziativa in termini di obiettivi di sostenibilità sono stati:
 

  • SDG 4 - QUALITY EDUCATION: miglioramento delle soft skill dei giovani partecipanti, in termini soprattutto di predisposizione al team working; 
     

  • SDG 8 - DECENT WORK: trasmissione ai giovani delle competenze di project management strettamente legate alla predisposizione di un proprio progetto e alla relativa esecuzione; 
     

  • SDG 9 - INDUSTRY & INNOVATION: innovazione dell'organizzazione dei partners di Phoenix Factory coinvolti nel progetto.

Il format è stato infine riconosciuto dal Dipartimento di Economia dell'Università di Ferrara come attività meritevole di 6 CFU. I creativity days sono inoltre stati encomiati dall'Amministrazione Comunale in conferenza stampa come il format capace di "aprire nuove strade ai giovani per il mondo del lavoro". 

 

Success Case

Video e Articoli

Hanno scritto sui Creativity Days e di Phoenix Factory: ​

  • Estense.com: "I ‘Creativity Days’ aprono nuove strade ai giovani per il mondo del lavoro" - qui il link

  • quotidiano La Nuova di Ferrara: "Progetti per nuovi servizi: un percorso ibrido tra studio e lavoro per creare l'operatività sul campo" - qui il link

  • quotidiano il Resto del Carlino: "Riqualificare l'ex Teatro Verdi: due giornate di confronto promosse dall'associazione Phoenix Factory" - qui il link

  • rivista Filo Magazine: "Phoenix Factory: se gli studenti ferraresi ascoltano il mondo del lavoro" - qui il link

  • trasmissione Web Radio Giardino: "Jacopo Naidi racconta i Creativity Days"
    - qui il link

Success Case

L'evoluzione successiva

Con l'obiettivo di portare sempre più l'innovazione nelle Aziende italiane, Naidi decide di orientare le attività del proprio format all'open innovation, sviluppando quindi una metodologia innovativa per individuare soluzioni di innovazione da implementare nelle Aziende Partner di Phoenix Factory con il supporto delle StartUp del territorio. 

Il format - evoluzione dei Cretivity Days - prende il nome di "Open Challenge". Durante la prima e seconda ondata pandemica di Covid-19 il format si è svolto online e ha coinvolto oltre 80 giovani studenti di oltre 15 province italiane. I giovani, cercando tra le startup del proprio territorio di residenza, hanno sviluppato oltre 30 proposte di innovazione a favore di 8 Aziende. 

Il fondatore attualmente ha deciso di intraprendere una propria attività e di portare il format ideato in tutte le città universitarie italiane: il 15 maggio 2021 Naidi ha ufficializzato la collaborazione con il network JE Italy per portare il suo format "Open Challenge" in oltre 24 città universitarie. 


Il Resto del Carlino ha dedicato un articolo all'iniziativa.
Questa invece la testimonianza dell'ultima Azienda coinvolta dal progetto: 

Success Case

Note finali - premi

Jacopo Naidi per l'impegno profuso nell'iniziativa, è stato premiato nel luglio 2020 da Fondazione Barletta tra gli under 30 che più si sono distinti nell'anno con 16.000€ di Borsa di Studio. Attualmente Jacopo vive a Roma e porta avanti il suo format, mentre continua a coordinare le attività di Phoenix Factory. 

Hanno scritto di Jacopo UniFe News , estense.com , la Nuova Ferrara , il
Corriere della Sera.

549b3640-b6cc-4119-99b7-372a428c2ae7.jpe